Chi siamo

Vergiate in Carta è un giornalino, che tratta argomenti inerenti la realtà vergiatese, senza alcun fine di lucro. E’ stato fondato nel dicembre 2009 da Massimo Isotta e Alice Marziali. Da allora, una redazione composta da quattro persone, a cui recentemente se ne è aggiunta una quinta, collabora per la realizzazione del giornalino e di questo sito web.
Il giornalino è – come detto – interamente gestito e diretto da un ristretto gruppo di ragazzi che sta tentando di far sentire la propria voce e di riportare i pensieri dei loro coetanei un po’ in tutto il comune.
Per questo chiediamo a voi, gentili visitatori, di cliccare periodicamente il nostro sito web, in modo da incoraggiarci a continuare questa iniziativa.

– – –

Ecco tutto lo staff di Vergiate in Carta, ovvero tutti coloro che collaborano ai fini della realizzazione di articoli e interviste:

Direttori

Massimo Isotta

Anno di nascita: 1996

Contattami: [email protected]

Ruolo: direttore, scrittore di articoli e interviste, impaginazione e webmaster

Alice Marziali

Anno di nascita: 1996

Contattami: [email protected]

Ruolo: direttrice, scrittrice di articoli e interviste, addetta al marketing

Collaboratori

Alice Tognazzi

Anno di nascita: 1996

Contattami: [email protected]

Ruolo: capo dei collaboratori, scrittrice di articoli e interviste, aiuto direttori e parte del consiglio di amministrazione (insieme ai direttori)

Giulia Briatico

Anno di nascita: 1996

Contattami: [email protected]

Ruolo: collaboratrice, scrittrice di articoli e interviste e parte del consiglio di amministrazione (insieme ai direttori).

Neo collaboratore

Giada Pastorello

Anno di nascita: 1996

Contattami: [email protected]

Ruolo: sezione attualità, politica e cultura, collaboratrice.

4 pensieri su “Chi siamo

  1. Onestamente 2 cacchine secche di cane , e un po” di cacchine di Rondini e o piccioni che stazionano nel tetto abbandonato (costruito da me e mio padre quando ero ragazzo) oggi fà dichiarare la via san giorgio via delle merde??’ bhe da ragazzino fino a ragazzo all”interno del cortile al primo cancello a dx salendo dalla piazza cerano le Mucche con relativa stalla dove andavi a comprare il latte appena munto e la formagella , e quando le mucche uscivano al pascolo ladsciavano della cacche (buasce) nella via che usavamo come birilli per lo slalom con le biciclette.. o i pattini a rotelle..
    era la via più frequentata a piedi,, si andava alla chiesa e all”oratorio. In 50 anni che sono al mondo è la prima volta che la sento come via delle cacche.e questo . x 2 escrementi , lasciati magari da cani che a Corgeno non è mai stato raro vederli circolare da soli.. … che tristezza.. secondo me è un servizio fatto male per cercare una notizia che non esiste..

    • Vergiate in Carta risponde alle richieste dei corgenesi che hanno segnalato questo fatto, ora, non voglio urtare il suo passato nostalgico, lo comprendo, ma oggigiorno una situazione di sporcizia in una delle vie più centrali del paese non è più accettabile.Inoltre questo sta a indicare una mancanza di senso civico da parte dei padroni dei cani che non rispettano le regole; anche oggi nei pressi di stalle di mucche nessuno chiede di raccogliere i loro escrementi!

  2. Il mio video preferito e’ quello sulla “via delle merde”, perche tratta un argomento che e’sempre attuale.
    Ciao a tutti da un Corgenese.

    • Ciao. Grazie per averci fatto conoscere la tua opinione. Nei prossimi web giornali/articoli torneremo sicuramente a Corgeno per verificare la situazione. ~ lo staff di Vergiate in Carta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>